lunedì, maggio 26, 2008

Cake salato 2.0

Vorrei dirvi che per questo piatto ho sgranato piselli per un pomeriggio intero. Che ho pianto lacrime e rimmel sopra una cipolla di dimensioni commoventi. Che ho... be', no, questo lo salto (sapete, il terzo ingrediente è il prosciutto O_o). E invece no, perché c'avevo un raffreddore di quelli che rincitrulliscono anche chi è già citrullA di suo (e così – zac! vi sottraggo il vassoio d'argento che sembravo porgervi col più dolce dei sorrisi – ma come ebbi modo di dire una volta, sono una donna non sono una spalla), e il tempo a disposizione era così poco che sbuffava e starnutiva e santiava quasi quanto il mio naso. Quindi: piselli e cipolla saranno surgelati, e il prosciutto in una fetta spessa. Oh insomma.

Per il rimanente, fa testo la prima ricetta per il cake salato e cioè (no no, ve la riscrivo qui di seguito, non cliccate sul link e stiamocene qui tutti insieme, viscini viscini):
180 g di farina
1 bustina di lievito per torte salate
3 uova intere
10 cl di olio evo
10 cl di latte
100 g di Emmental grattuggiato
sale e pepe

Cerchiamo di andare un po' in ordine, ché questo è il primo post dopo una vita di silenzio e non vorrei maleimpressionare chi passasse di qui per la prima volta.... Allora, la farina e il lievito vanno setacciati e mescolati insieme e ospitati in una ciotola; nell'altra e più capiente ciotola sbattete uova, olio, latte e sale. Poi aggiungete il mix farina-lievito a cucchiaiate, continuando a sbattere per scoraggiare i grumi (se non v'interessa sviluppare il bicipite alla schwarzenegger, usate un frullino elettrico). Aggiungete il formaggio, 150 g di prosciutto tritato e mescolate ancora; quindi unite i piselli (150 g, minuscoli e appena scottati in acqua bollente salata) e la cipolla in brunoise (sempre 150 g, salata e passata in padella quel poco che basta a farle dimenticare di esser stata cruda). Mescolate di nuovo, ma ora molto delicatamente per non ammaccare i piselli (absit iniuria). Versate infine in uno stampo da plumcake (imburrato e infarinato se non l'usate di silicone) e mettete in forno caldo a 180° per 50 minuti circa.
Sfornate, sformate appena potete e degustate tiepido.
E poi sappiatemi dire.